Blog: http://21marzo.ilcannocchiale.it

Attilio Romanò

Antonio Romanò Attilio Romanò nasce a Napoli il 30 Marzo 1975. Nel 1999 è assunto dall’azienda telefonica “Wind” in qualità di operatore di call-center, ma grazie alla sua inesauribile energia e alle sue capacità imprenditoriali e alla sua autodeterminazione, appena un anno dopo, è promosso Team Leader. L’aspirazione, però, di crearsi qualcosa di proprio lo porta a inaugurare il 16 Dicembre 2000 un negozio di telefonia in Via Napoli-Capodimonte. Il 24 Settembre 2004 sposa Natalina, conosciuta quando aveva soli 16 anni. Lunedì, 24 gennaio 2005, quattro mesi appena dal suo matrimonio, a Secondigliano in via Napoli-Capodimonte Attilio si trovava da solo pronto alla chiusura del negozio di telefonia, quando, verso le ore 13.00 (secondo quanto riferito dai carabinieri) è stato ucciso con diversi colpi d’arma da fuoco esplosi probabilmente da uno o due killer spietati. Dalle indagini risulta che tale omicidio è avvenuto nell’ambito della faida in corso a Napoli tra i gruppi camorristici Di Lauro\Scissionisti e che la possibile vittima designata fosse il titolare del negozio imparentato con un affiliato ad uno dei due gruppi malavitosi. Attualmente, non essendo emersi elementi utili per individuare i responsabili, il caso è stato momentaneamente archiviato.

Pubblicato il 6/3/2007 alle 15.5 nella rubrica Vittime delle mafie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web